logo libreria universo

Libreria Universo - (Adiacenze Policlinico Umberto I) - Orario di apertura: dal Lunedi al Venerdi dalle 07:30 alle 19:00, Sabato dalle 09:00 alle 13:00.
Piazza Girolamo Fabrizio, 6 - 00161 - Roma - email: info@libreriauniverso.it - Tel. 06-490931 - Fax 06-4451407

Libreria Universo Due - (Adiacenze Policlinico Gemelli) - Orario di apertura: dal Lunedi al Venerdi dalle 09:30 alle 13:30 e dalle 14:00 alle 19:00.
Via Agenore Zeri, 11 - 00168 - Roma - email: info@libreriauniverso.it - Tel. 06-64561499 - Fax 06-64831480

Rieducazione posturale globale RPG - Il metodo

di Souchard  • 2012  • dettagli prodotto

spedizione gratuita
subito disponibile
consegnato in 1-2 gg lavorativi

DESCRIZIONE

Quest’opera è il risultato di trent’anni di evoluzione del metodo di Rieducazione Posturale Globale e rappresenta una guida completa ed esaustiva sia da un punto di vista scientifico che pratico. Il suo autore applica una rilettura della fisiologia e della fisiopatologia della funzione muscolare statica, associata a osservazioni personali e a ricerche in biomeccanica rigorosamente perseguite. Questo lavoro di sintesi, riccamente documentato e illustrato, permette di identificare chiaramente la responsabilità della retrazione muscolare nelle patologie muscolo-scheletriche, sia morfologiche che lesive, proponendo un trattamentooriginale delle stesse.
1 - Fisiologia e fisiopatologia dei muscoli staticiCapitolo 1 - Funzione statica (I vari tipi di fibre muscolari, I tessuti, Il collagene, L’elastina, Le aponeurosi, Le fasce, Itendini, Le capsule articolari, I legamenti, Gli elementi elastici del sarcomero, I ponti di actina e miosina, Ottimizzazionedella forza attiva, La forza passive, La cronologia dei coinvolgimenti, Struttura muscolare, Elasticità e rimbalzo, Le leve,Tipi di leve, L’angolo di trazione, Il lavoro meccanico, La velocità, Le tre funzioni statiche), Capitolo 2 - Il tononeuromuscolare – I riflessi (Il tono: definizione e ruolo, Clinica, Organizzazione di base del tono neuromuscolare,distiramento (stretch reflex), Il riflesso miotatico inverso o riflesso tendineo, Recettori e afferenze, I recettori articolari, Irecettori cutanei, Motoneuroni, unità motorie e reclutamento muscolare, Attività muscolare, controllo sensomotorio estabilità articolare), Capitolo 3 - I meccanismi di controllo dell’equilibrio (Equilibrio o squilibrio stabile, Afferenze,centri di controllo, efferenze, La vista, il sistema vestibolare, il sistema somatosensoriale, Controllo degli squilibri posturali– Pianificazione anticipata e ritardata, Il controllo midollare, Il tronco cerebrale, Il cervelletto, La corteccia), Capitolo 4 -Le fasi della costruzione (Lo sviluppo motorio, L’evoluzione dei riflessi, L’affinamento funzionale, il raggruppamento,Funzioni egemoniche e disposizioni muscolari, La respirazione, Prendere e portare a sé, La posizione eretta, Sedimuscolari egemoniche e spasticità, Le catene di coordinazione neuromuscolare), Capitolo 5 - I meccanismi diProfessioni sanitarie Riabilitazioneadattamento e di difesa Necessità – Organizzazione – Limiti (Importanza del sistema automatico, Le tre regolegerarchiche, Le aggressioni subliminali, Le aggressioni liminali, Le aggressioni massive o acute, I mezzi, Il costo:aumento generale e specifico del tono neuromuscolare, Il costo (seguito): il principio di precauzione, Il costo (seguito): ilricorso alla facilità, Il costo (seguito): l’eccesso compensatorio, Il costo (seguito): la fissazione dei compensi, Il costo(seguito): il paradosso degli effetti permanenti e delle cause scomparse, Il conflitto conscio-inconscio, L’autoguarigione,Conclusione, Orientamenti terapeutici), Capitolo 6 - Gli inevitabili inconvenienti dell’attività muscolare (Gliinconvenienti identificati, Altri inconvenienti identificabili), Capitolo 7 - Identificazione dei dismorfismi (Normalità epostura corporea, Le regole dell’osservazione, Comportamento del tipo anteriore o posteriore, Organizzazionesegmentaria della colonna vertebrale, Il torace, Il cingolo scapolare, la spalla, l’arto superiore, Gli arti inferiori, Leinversioni di azioni muscolari, Inversione di azione muscolare a livello dell’articolazione coxo-femorale, Corrispondenzemuscolari e osteoarticolari, Avvitamento del ginocchio: inversione di azione muscolare degli ischio-crurali e deigastrocnemi a livello del ginocchio, Inversione di azione muscolare del tricipite surale a livello del Calcagno, Schemi dicoordinazione motoria, Comportamenti misti, Antagonismi e complementarietà antero-posteriori, Aspetto individuale delledeformazioni morfologiche, Test di allungamento).2 - Principi di trattamentoCapitolo 8 - La globalità “ristretta” (L’unicità psicosomatica, Panacea e realtà, Individualità – Causalità – Globalità,Selettività, Simultaneità, Espansione della globalità e limiti di competenza, Conclusione), Capitolo 9 - I principi fi sicidell’allungamento (L’elasticità, Fluage (creep), Fluage e tensione, Fluage e tempo di trazione, Rapporto forza/tempo,Fluage e coefficiente di elasticità, Fluage ed eterogeneità muscolare).3 - Regole di applicazione terapeuticaCapitolo 10 - Le posture di trattamento (Definizione, “Catene muscolari” e famiglie di posture di trattamento, Le posturedi trattamento, Famiglie di posture, La scelta delle posture), Capitolo 11 - La tensione – Le correzioni – Lecontrazioni isometriche di lieve intensità – Le indicazioni (Gli obiettivi generali, Gli obiettivi di ogni postura, Lapersonalizzazione del trattamento, Terapie qualitative, Il lavoro causale, L’intenzione terapeutica, La posizione all’iniziodella seduta, Il dolore: domarlo, Dialogo con il paziente, La trazione passive, L’identificazione dei compensi e il lorocontrollo, La decoartazione, I tempi, Le pause, La progressione, La manualità, La contrazione isometrica nelle posturesempre più eccentriche, L’inibizione propiocettiva, Lavoro attivo e apprendimento, L’espirazione, I quattro pilastri deltrattamento: la sommatoria degli effetti, Gli spinali, Dalla globalità all’efficacia analitica, La posizione seduta, Ledisfunzioni qualitative e la necessità della loro correzione, Modifica dell’ordine correttivo durante la seduta, Indicazioniterapeutiche, Durata e ritmo delle sedute, Casi specifici, Reazioni e limiti, Fine del trattamento), Capitolo 12 -L’integrazione dei risultati (Propriocettività – Postura e movimento, Postura e automatismo, Gesto e controllovolontario, Le cause del ritardo all’integrazione, Integrazioni dinamiche, Integrazioni statiche, Analisi delle insufficienzedei risultati).4 - Le autopostureCapitolo 13 - Le autoposture della Rieducazione Posturale Globale Principi e applicazioni dello StretchingGlobale Attivo (Definizione, La prevenzione, Il mantenimento, L’allenamento fisico, Adattamento dei principi, Lenecessità specifiche, La pratica dell’SGA, Limiti), Capitolo 14 - La preparazione sportiva (Importanza degliallungamenti nella preparazione fisica, I differenti approcci, La relazione forza-intensità – Il ciclo stiramentoaccorciamento,Ciclo stiramento-accorciamento e rigidità muscolare, Lo stretching, parte integrante del lavoro di base, Glistiramenti che precedono la performance, Gli stiramenti dopo lo sforzo, Tolleranza allo stiramento e progresso), Il filoconduttore – Conclusioni, Ricerche, Bibliografia, Indice analitico.

DETTAGLI PRODOTTO  torna su

ISBN: 9788821429972

Titolo: Rieducazione posturale globale RPG - Il metodo

Autori:

Editore: Elsevier - Masson

Volume: Unico

Edizione: 2012

Lingua: Italiano

Finitura: Copertina flessibile

Misure: 17x24 cm

Pagine: 184

Peso: 0.5 kg

RECENSIONI

NESSUNA RECENSIONE PER QUESTO PRODOTTO