logo libreria universo

Libreria Universo - (Adiacenze Policlinico Umberto I) - Orario di apertura: dal Lunedi al Venerdi dalle 07:30 alle 19:00, Sabato dalle 09:00 alle 13:00.
Piazza Girolamo Fabrizio, 6 - 00161 - Roma - email: info@libreriauniverso.it - Tel. 06-490931 - Fax 06-4451407

Libreria Universo Due - (Adiacenze Policlinico Gemelli) - Orario di apertura: dal Lunedi al Venerdi dalle 09:30 alle 13:30 e dalle 14:00 alle 19:00.
Via Agenore Zeri, 11 - 00168 - Roma - email: info@libreriauniverso.it - Tel. 06-64561499 - Fax 06-64831480

La valutazione dei rischi lavorativi

di Carducci - Triassi  • 2013  • dettagli prodotto

subito disponibile
consegnato in 1-2 gg lavorativi

DESCRIZIONE

Esce per i tipi di SEU questo solido manuale, che analizza le criticità e dà le indicazioni operative su un tema di assoluta attualità – la valutazione dei rischi lavorativi.Si tratta di un prodotto originale del Gruppo “Prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro” della Società Italiana di Igiene, Gruppo che ha impostato l’opera nel 2011 e l’ha portata a termine nel 2012, affermando così il ruolo dei cultori della nostra disciplina nell’ambito delle attività di Igiene del Lavoro. Con la supervisione della Prof.ssa Annalaura Carducci di Pisa e sotto la guida della Prof.ssa Maria Triassi della Federico II di Napoli, Coordinatore del Gruppo, che ha sempre privilegiato nei suoi interesse scientifici l’Igiene del Lavoro, conducendo anche coraggiose battaglie per difendere ed affermare il ruolo degli igienisti nelle attività di medico competente, l’opera si avvale dell’apporto di una schiera di qualificati Autori e affronta il tema sotto due punti di vista.Anzitutto da un punto di vista concettuale e metodologico, confrontando valutazione deterministica e stocastica, descrivendo algoritmi ed indici, discutendo degli strumenti per la valutazione ed analizzando i modelli applicativi possibili. Assai ampio lo spazio, a mio parere fondamentale, dedicato alla comunicazione finalizzata a favorire e diffondere la percezione del rischio. Vengono poi sviluppati altri due aspetti fondamentali, la valutazione dei rischi nell’ottica di genere e la valutazione dei rischi in relazione agli stili di vita (compresi l’uso e l’abuso di alcool, e la dipendenza dagli stupefacenti), ed un intero capitolo è dedicato alla definizione delle figure, mediche e tecniche, cui la valutazione del rischio è demandata, e soprattutto alla loro formazione ed al loro reclutamento. Più tradizionale ma assai completa e ricca di novità la seconda parte, dedicata alla valutazione operativa dei rischi: da quelli da agenti fisici, trattati con grande completezza: rumore, infra- ed ultrasuoni, vibrazioni, campi elettromagnetici, radiazioni ottiche, radiazioni ionizzanti, campi elettromagnetici; a quelli da agenti chimici pericolosi sia per la sicurezza che per la salute; ed a quelli di natura cancerogena e mutagena – con una serrata discussione sui valori limite dell’esposizione professionale e sulle modalità della sorveglianza sanitaria e della registrazione dell’esposizione nel tempo. Innovativo il capitolo sui rischi chimici emergenti, in particolare quelli legati ai nanomateriali, in particolare il loro impiego ma anche la loro produzione. Il capitolo sui nanomateriali, e sugli aspetti di novità del rischio da essi rappresentato, apre il grande capitolo della valutazione dei rischi da agenti biologici, sia in generale che in ben precise realtà, quali le strutture sanitarie e l’ambito della gestione e dello smaltimento dei rifiuti solidi e liquidi. Tre ulteriori capitoli, che concludono ma soprattutto completano l’ampia panoramica dell’analisi sono dedicati, il primo, ai rischi connessi con la sicurezza – e quindi l’infortunistica provocata dalle carenze strutturali, dall’elettricità, dagli impianti, dalle attrezzature di lavoro; il secondo agli aspetti ergonomici – e quindi posizioni di lavoro errate, sovraccarico biomeccanico, sovrasforzi da traino e spinta, scorretta movimentazione dei carichi, uso errato dei videoterminali; il terzo, infine, ai rischi psicosociali ed allo stress lavoro-correlato.Un manuale, senza dubbio, di ampio respiro, che non si limita a svolgere l’analisi dei rischi e ad indicare le soluzioni, ma analizza a fondo le situazioni antropologiche, culturali e sociali che stanno alla base dei rischi da lavoro e ne deriva le motivazioni per il loro contrasto. Un manuale da studiare con calma e con attenzione, ma poi da utilizzare con grande profitto.

DETTAGLI PRODOTTO  torna su

ISBN: 9788865150924

Titolo: La valutazione dei rischi lavorativi

Autori:

Editore: Seu

Volume: Unico

Edizione: 2013

Lingua: Italiano

Finitura: Copertina flessibile

Misure: 18x25 cm

Pagine: 280

Peso: 0.6 kg

RECENSIONI

NESSUNA RECENSIONE PER QUESTO PRODOTTO