logo libreria universo

Libreria Universo - (Adiacenze Policlinico Umberto I) - Orario di apertura: dal Lunedi al Venerdi dalle 07:30 alle 19:00, Sabato dalle 09:00 alle 13:00.
Piazza Girolamo Fabrizio, 6 - 00161 - Roma - email: info@libreriauniverso.it - Tel. 06-490931 - Fax 06-4451407

Libreria Universo Due - (Adiacenze Policlinico Gemelli) - Orario di apertura: dal Lunedi al Venerdi dalle 09:30 alle 13:30 e dalle 14:00 alle 19:00.
Via Agenore Zeri, 11 - 00168 - Roma - email: info@libreriauniverso.it - Tel. 06-64561499 - Fax 06-64831480

Il bruxismo nella clinica odontoiatrica

di Manfredini - Bucci - Carboncini - AAVV  • 2015  • dettagli prodotto

spedizione gratuita
normalmente disponibile
per la spedizione in 7-8 giorni lavorativi

€ 129,00
accedi o registrati per vedere le promozioni a te riservate

prezzo differente nei punti vendita


DESCRIZIONE

I professionisti che, affacciandovisi dalle diverse prospettive specialistiche, si approcciano al tema del bruxismo hanno ben chiaro il crescente interesse che tale fenomeno sta suscitando nelle varie comunità scientifiche e cliniche. Come odontoiatra, sono stato da sempre affascinato dalla possibilità di studiare una condizione come il bruxismo, in quanto mi ha dato la possibilità di approfondire le mie conoscenze in numerosi ambiti extra-odontoiatrici. Ciò mi ha arricchito come persona e professionista, e mi ha portato un bagaglio di amicizie in giro per il mondo che costituisce forse il dono più bello che la professione mi ha fatto in questi primi quindici anni di carriera. Come odontoiatra, tuttavia, sono anche sempre stato incuriosito dai dogmi neurologici che hanno sotteso lo studio della fisiologia del bruxismo, ed ho sempre avuto il desiderio di introdurre una visione clinica, concreta, odontoiatrica, di ciò che significa “bruxismo”.
Infatti, mentre in ambiti di ricerca il bruxismo è visto, di fatto, come espressione di un’attività muscolare misurata in laboratorio, nella clinica odontoiatrica il bruxismo è invece il fenomeno che può avere conseguenze nefaste sulle riabilitazioni implantoprotesiche, determinare l’insorgenza di sintomatologia algica muscolare o articolare, o anche semplicemente portare a sensibilità dentale da esposizione dentinale. Ciò significa che il bruxismo, per chi ne vive quotidianamente la clinica, non può essere ridotto ad un fenomeno puramente neurologico scisso dalle possibili conseguenze.
La decisione di intraprendere un cammino faticoso e stimolante come quello della preparazione di un testo clinico sul bruxismo trova quindi le sue fondamenta nella necessità di presentare al meglio la fisiopatologia di tale fenomeno e le possibili diversità eziologiche delle diverse forme di attività muscolare che lo caratterizzano. In questo contesto, l’odontoiatra rimane al centro del complesso processo di diagnostica differenziale e di gestione clinica, ma non può prescindere da un aggiornamento in merito alle attuali evidenze che vedono tale condizione sempre meno legata a presunte eziologie occlusali. Il bruxismo come fenomeno neurologico e come reazione a tensioni emotive può avere diverse manifestazioni nell’arco del ciclo sonno-veglia e, soprattutto, può avere diverse conseguenze cliniche, la cui valutazione e gestione richiamano l’attenzione dello specialista odontoiatra.
Come sempre in questi casi in cui si deve ricercare un connubio tra conoscenze di vari specialisti, l’intento è stato quello di farlo al meglio e per farlo ho cercato di rivolgermi ai migliori. I co-autori che mi hanno entusiasticamente affiancato in questo progetto editoriale, tutti amici di lunga data, rappresentano la miglior fotografia possibile di quanto l’odontoiatria italiana sia stata in grado in questi anni di produrre ricercatori, clinici, ed appassionati di altissimo livello. Tutti hanno condiviso in pieno il messaggio da trasmettere, ossia che il bruxismo non deve essere considerato necessariamente una patologia, e che lo studio e gestione delle varie conseguenze cliniche non può prescindere da una valutazione del fenomeno bruxismo nel suo continuum fisiopatologico. Tutti condividono il messaggio etico e scientifico che, sebbene il ruolo dell’occlusione dentale come fattore eziologico sia fortemente ridimensionato, così come per le varie patologie muscolo-scheletriche del sistema masticatorio, l’odontoiatra è lo specialista che più di ogni altro può correttamente indirizzare il processo di diagnostica differenziale tra le varie forme di bruxismo. Tutti mi hanno aiutato ad indirizzare all’odontoiatra, con precisi riferimenti, i messaggi clinici contenuti nel testo, corredati di un approccio didattico e supportati da adeguata iconografia.

DETTAGLI PRODOTTO  torna su

ISBN: 9788874920211

Titolo: Il bruxismo nella clinica odontoiatrica

Autori:

Editore: Quintessenza

Volume: Unico

Edizione: 2015

Lingua: Italiano

Finitura: Copertina rigida

Misure: 17x24 cm

Pagine: 299

Peso: 1.1 kg

RECENSIONI

NESSUNA RECENSIONE PER QUESTO PRODOTTO