logo libreria universo

Libreria Universo - (Adiacenze Policlinico Umberto I) - Orario di apertura: dal Lunedi al Venerdi dalle 07:30 alle 19:00, Sabato dalle 09:00 alle 13:00.
Piazza Girolamo Fabrizio, 6 - 00161 - Roma - email: info@libreriauniverso.it - Tel. 06-490931 - Fax 06-4451407

Libreria Universo Due - (Adiacenze Policlinico Gemelli) - Orario di apertura: dal Lunedi al Venerdi dalle 09:30 alle 13:30 e dalle 14:00 alle 19:00.
Via Agenore Zeri, 11 - 00168 - Roma - email: info@libreriauniverso.it - Tel. 06-64561499 - Fax 06-64831480

copertina di Attivita'  fisica per la salute

Attivita' fisica per la salute

di Buono - Alfieri - Ammendola - Carsana - AAVV  • 2017  • dettagli prodotto

spedizione gratuita
subito disponibile
consegnato in 1-2 gg lavorativi

DESCRIZIONE

Dalla prefazione...
Nel corso del progresso e nel divenire delle conoscenze, in particolare quando queste derivano essenzialmente e prevalentemente dalla ricerca scientifica, c’è un aspetto di cui sono convinto e che mi trovo spesso a sottolineare: questo è rappresentato proprio dall’apporto che più discipline classicamente definite come separate, e soprattutto distinte tra loro, riescano tuttavia a fornire valore aggiunto quando le interazioni tra loro diventano vivaci ed integrate, cosa che tuttavia difficilmente si verifica all’interno della stessa branca del sapere. Frequentemente in realtà, nel leggere questo volume, il cui testo è stato brillantemente coordinato da Lina Buono per una seconda edizione completamente rinnovata, ho notato subito, ma anche con molta convinzione legata – a mio avviso – ad una evidenza non dubitabile, che detto testo, che qui contribuisco modestamente a presentare, mostra per vari aspetti proprio quelle caratteristiche tipiche di multidisciplinarietà positiva per i valori aggiunti che esso possiede e che cercavo di menzionare all’inizio di questo scritto.
Ed allora vorrei esplicitare da cosa sono in concreto rappresentate ed individuate queste caratteristiche, e come – in altre parole – sono realmente presenti in questo volume e ne tipizzano la sua struttura e anzi ne permeano pressoché tutto il suo contenuto. Bisogna allora dire, come primo punto, che solo negli ultimi decenni, o poco più, si è iniziato a comprendere come l’esercizio fisico, e più in generale l’attività motoria, soprattutto quella determinata volontariamente nel nostro organismo, sia un elemento essenziale per il mantenimento di un equilibrio fisico, in combinazione con un sano mantenimento delle funzioni per così dire “involontarie” che si verificano nel nostro corpo e soprattutto di quelle che partendo dal nostro cervello, e dal sistema nervoso centrale in genere, possono integrarsi ottimamente per raggiungere l’equilibrio psico-fisico dell’organismo umano. Prima di questa grande apertura conoscitiva, si può dire che nella maggior parte dei casi l’attività motoria era considerata come un’attività prodromica essenzialmente allo sport, nel senso ludico della parola, oppure alla preparazione alla guerra e agli sforzi per raggiungere la maggior capacità umana alla intensa attività fisica necessaria proprio nello sport nella guerra e nelle arti marziali.In Italia, soprattutto a livello universitario, proprio nell’ultima parte del XX secolo si è iniziato a comprendere che l’insieme delle discipline che sottendono culturalmente e poi anche scientificamente alle attività relative alle Scienze Motorie, erano un vero corpus disciplinare attraverso il quale si potevano e si dovevano addestrare i giovani. Infatti, questi, per poter diventare dei professionisti in questo ampio settore di attività, avrebbero dovuto rendersi conto di non potersi separare non solo dal mondo medico, per i suoi aspetti di cui abbiamo accennato sopra, ma anche da diversi altri settori culturali che avevano e che avrebbero sempre più avuto riflessi e pertinenza per la più idonea comprensione del valore scientifico e culturale di questo settore delle conoscenze, quello cioè delle Scienze Motorie. Devo dire a questo punto, nel vedere e constatare l’originalità ed il contenuto di questa 2° edizione del volume, sul quale tento anch’io di fare qualche commento, che la coordinatrice è riuscita in questo intento ad ottenere un approfondimento culturale specifico, e a significare la grande rilevanza e la peculiarità delle Scienze Motorie. E non solo, ma soprattutto come questo insieme di discipline dovessero in tanti casi e presto avere il compito di trasformarsi da semplice insieme di più materie somministrate agli studenti come cibo culturale l’una dopo l’altra, perché essi ne comprendessero, quasi da soli, le integrazioni, le complementarietàed anche le stesse finalità, in altre molto più rilevanti ai fini professionali. E queste più importanti conoscenze sono quelle che possono far comprendere ai giovani, ed anche ai meno giovani, l’importanza che i diversi saperi positivi appartenenti a discipline ben caratterizzate e note, come discipline di base delle scienze biologiche e mediche nel campo delle attività motorie, descrivendo meccanismi tipici a livello cellulare e molecolare, potessero altresì essere descritte già in maniera integrata. E questo, oltre che un aspetto di modernità e novità culturale importante, è poi diventato e dimostrato realizzarsi come elemento culturale e di progresso scientifico di enorme rilievo. In altre parole, la coordinatrice di questo volume, partendo da essere una “splitter” come è una Biochimica di professione, e come dicono gli autori anglosassoni per quelli che si occupano di meccanismi comandati e definiti da molecole, è diventata invece una “lumper”, cioè una studiosa di fenomeni più integrati, che descrivono fenomeni più complessi nell’articolazione dei saperi che riguardano il nostro organismo. È così, infatti, che si può definire questo volume, un volume che sa operare un salto da scienze “splitter” a scienze “lumper” sperando che mi si consenta questo piccolo volo, perché in effetti così si visualizza e si fa comprendere ai giovani alcuni meccanismi più complessi, ma più integrati e più vicini alle necessarie competenze professionali che essi devono possedere per avvicinarsi in modo più efficace, ed anche forse più rapido, all’addestramento di cui hanno bisogno.
E con questo viatico augurale e sincero che sono veramente molto lieto di aver potuto esprimere qualche commento, in occasione di questa nuova edizione del tutto rinnovata nella sua modernità e nella sicura efficienza didattica e conoscitiva, sulla quale fortunatamente gli altri presentatori hanno egregiamente espresso la loro opinione sul più concreto e significativo aspetto contenutistico.
Francesco Salvatore
Ordinario Biochimica Umana,
Ateneo “Federico II”, Emerito
Presidente e Coordinatore scientifico,
CEINGE Biotecnologie Avanzate

DETTAGLI PRODOTTO  torna su

ISBN: 9788879476386

Titolo: Attivita' fisica per la salute

Autori:

Editore: Idelson - Gnocchi

Volume: Unico

Edizione: II 2017

Lingua: Italiano

Finitura: Copertina flessibile

Misure: 18x25 cm

Pagine: 600

Peso: 1.5 kg

RECENSIONI

NESSUNA RECENSIONE PER QUESTO PRODOTTO