logo libreria universo

Libreria Universo - (Adiacenze Policlinico Umberto I) - Orario di apertura: dal Lunedi al Venerdi dalle 07:30 alle 19:00, Sabato dalle 09:00 alle 13:00.
Piazza Girolamo Fabrizio, 6 - 00161 - Roma - email: info@libreriauniverso.it - Tel. 06-490931 - Fax 06-4451407

Libreria Universo Due - (Adiacenze Policlinico Gemelli) - Orario di apertura: dal Lunedi al Venerdi dalle 09:30 alle 13:30 e dalle 14:00 alle 19:00.
Via Agenore Zeri, 11 - 00168 - Roma - email: info@libreriauniverso.it - Tel. 06-64561499 - Fax 06-64831480

Grande Atlante di Anatomia Umana - Descrittiva e Funzionale - Nozioni di Istologia e di Patologia

di Vigue' - Martin  • 2006  • dettagli prodotto

spedizione gratuita
normalmente disponibile
per la spedizione in 1-2 giorni lavorativi

da €89,50 a  € 76,00
accedi o registrati per vedere le promozioni a te riservate

prezzo differente nei punti vendita


DESCRIZIONE

Il velocissimo sviluppo della scienza e della tecnologia ci permette di disporre di mezzi ogni giorno sempre più efficaci, grazie ai quali oggi è possibile esplorare e conoscere meglio il corpo umano, sia gli elementi che lo compongono sia il suo insieme. Come risultato, attualmente si sono alquanto perfezionate le metodologie utilizzate per lo studio del corpo umano e delle sue unità funzionali, e delle relazioni tra esse, senza però perdere di vista l’idea che il corpo sia una unica e complessa macchina biologica.Il contenuto di questo nuovo Grande Atlante di Anatomia Umana si presenta con una metodologia semplice ma, nello stesso tempo, moderna, partendo da una visione generale e continuando con una logica esposizione delle regioni anatomiche. Così, dopo un ampio capitolo introduttivo, che presenta i principali aspetti del corpo nella sua totalità, si prende in considerazione la cellula (citologia) e i tessuti (istologia), dal punto di vista microscopico e macroscopico, iniziando con la pelle e continuando con l’apparato locomotore (ossa, articolazioni e muscoli). I capitoli seguenti proseguono con la descrizione degli apparati coinvolti nella nutrizione, produzione di energia, difesa immunitaria, riproduzione, comunicazione, e tutte le funzioni vitali che ci permettono la vita di tutti i giorni.La pubblicazione di un Grande Atlante di Anatomia Umana come questo rappresenta un’avventura piena di difficoltà e anche di rischi. Tuttavia, la necessità di fornire ad un ampio settore di popolazione (studenti, docenti, professionisti della medicina, farmacisti, omeopati, fisioterapisti, assistenti sanitari, insegnanti di educazione fisica e altri ancora la cui professione o interessi richieda una conoscenza di anatomia umana, medicina e salute in generale), un atlante moderno, ben costruito, accompagnato da dettagliate spiegazioni che comprendano l’istologia normale e un’ampia casistica delle principali patologie caratteristiche di ciascun apparato, con la descrizione, i sintomi, la diagnosi e il trattamento, crediamo che giustifichi ampiamente il rischio di intraprendere una simile impresa. Questo Grande Atlante di Anatomia Umana è stato ideato per essere soprattutto un’opera funzionale. In questo modo esso prosegue la tradizione di molte e importanti opere nelle quali lo studio e i disegni del corpo umano erano basati sui precedenti studi dei Greci antichi e dei Romani. Lo studio dell’anatomia umana in modo sempre più scientifico ha un indiscusso maestro, Leonardo da Vinci (Vinci, Toscana, 1452 – Le Clos-Lucé, Amboise, 1519), i cui disegni anatomici, eseguiti direttamente seguendo la dissezione di cadaveri, sono stati il punto di partenza della moderna anatomia. Gli studi di questo umanista dal multiforme ingegno vennero superati solo dall’opera De humani corporis fabrica del medico fiammingo Andrea Vesalio (Bruxelles 1514 – isola di Zante 1564), pubblicato a Basilea nel 1543, e illustrato con più di trecento incisioni eseguite con eccellente qualità da Johann Stephan Calcar, discepolo del Tiziano, che riprodusse con lo scalpello, il corpo umano nudo e disteso. L’opera di Vesalio, con la sua accurata descrizione anatomica, costituisce senza ombra di dubbio il primo trattato di anatomia scientifico, nel quale sono riportate tutte le conoscenze acquisite dall’autore nella sua lunga esperienza di dissezioni anatomiche. A dispetto della opposizione ideologica e religiosa agli studi anatomici che seguirono a queste grandi opere innovative, la direzione intrapresa da Leonardo da Vinci e da Vesalio fu adeguatamente stabilita e da quel momento non si è più tornati indietro. Perciò, dalla metà del XVI secolo fino all’inizio del XIX, apparvero diverse opere di carattere anatomico, che descrivevano, più o meno accuratamente, il corpo umano. Nel 1858 si verificò una importante svolta, con la pubblicazione dell’Anatomia del Gray, di Henry Gray, e con le tavole anatomiche di H.V. Carter, e che anche oggi rappresentano un punto di riferimento per lo studio del corpo umano. Da allora, in questo campo, sono stati pubblicati un gran numero di trattati, che si sono occupati della descrizione sia del corpo sia delle varie parti di quel complesso sistema che contribuisce alla sua formazione.Questa breve prefazione non è la sede adatta per elencare dettagliatamente tutti gli autori che hanno contribuito a formare la scienza dell’anatomia umana. Tuttavia, ad alcuni di essi bisogna riservare un’attenzione speciale. Prima di tutti il contributo dato dalla pubblicazione del Trattato di Anatomia Umana di J.L. Testut e A. Latarjet, professori di Anatomia della Facoltà di Medicina di Lione, pubblicato tra il 1889 – 1891, alla quale seguirono molte edizioni. Questo trattato contiene una descrizione molto dettagliata del corpo umano, delle parti anatomiche, della funzione dei nervi e delle variazioni anatomiche riscontrate nelle moltissime dissezioni. Un’altra importante opera è stata l’Atlante del Corpo Umano, pubblicato nel 1904 dal dr. Johannes Sobotta, professore di anatomia e direttore dell’Istituto di anatomia dell’università di Bonn, che, anche ai giorni nostri, continua ad essere pubblicato in edizioni aggiornate sempre più dettagliate. Più recentemente, nel 1980, comparve la prima pubblicazione di un’innumerevole collezione di illustrazioni di carattere medico, del dr. Frank H. Netter e il cui principale lavoro, l’Atlante di Anatomia Umana è diventato, nel giro di pochi anni, un classico tra gli studenti di medicina e i medici di tutto il mondo. Queste tre opere costituiscono dei classici nel campo dell’anatomia umana e continuano ad essere acquistati, consultati e utilizzati da una ampia varietà di professionisti. Tuttavia, la ricerca della conoscenza non si deve mai fermare. Ai nostri giorni, in tutti i campi della scienza si aprono nuovi orizzonti e anche nel campo dell’anatomia umana non si può restare indietro. Chiarezza e compattezza, facilità di consultazione, precisione e attinenza, sono le parole d’ordine. La scienza è in continua evoluzione e soprattutto quella medica.Il Grande Atlante di Anatomia Umana che vi presentiamo è il risultato di un duro lavoro che ha coinvolto un grande team di scienziati, tecnici, disegnatori e divulgatori professionisti. È stato per me un grande onore essere a capo di questo team durante il lungo processo di composizione, revisione, edizione e pubblicazione. Il sostegno e l’interesse dimostrato da tutte le persone coinvolte nella pubblicazione di un così vasto e dettagliato lavoro ha contribuito sicuramente a minimizzare le difficoltà incontrate, e ne ha sicuramente aumentato il pregio e la qualità. Vorrei anche ricordare e ringraziare, molto sinceramente, tutte le persone coinvolte nella preparazione di questo atlante, per il loro contributo sia professionale sia umano.Io personalmente avevo da lungo tempo l’ambizione di pubblicare un atlante di anatomia umana, moderno, enciclopedico, dotato di immagini di alta qualità accompagnate da didascalie esplicative, in grado di permettere una facile consultazione, di dare un effettivo aiuto e di essere un pratico mezzo di lavoro per docenti e studenti e anche per tutte le persone che nutrono un certo interesse per il corpo umano. Quello che era solo un sogno, ora è divenuto realtà. Alla fine, però, il mio vero desiderio rimane quello che chi utilizzerà questo atlante, trovi in esso un inseparabile compagno durante il viaggio alla scoperta del grande mistero rappresentato dal corpo umano.

DETTAGLI PRODOTTO  torna su

ISBN: 8829918199

Titolo: Grande Atlante di Anatomia Umana - Descrittiva e Funzionale - Nozioni di Istologia e di Patologia

Autori:

Editore: Piccin

Volume: Unico

Edizione: 2006

Lingua: Italiano

Finitura: Copertina rigida

Misure: 29x35 cm

Pagine: 560

Peso: 4.1 kg

RECENSIONI

NESSUNA RECENSIONE PER QUESTO PRODOTTO